IN COSA CREDO

 

Credo fortemente nel potere comunicativo dei sintomi e nel significato profondo presente nel disagio del singolo individuo; risultato di un intersecarsi complesso tra tendenze individuali, esperienze soggettive e qualità delle relazioni interpersonali più significative. La famiglia, intesa come principale sistema vivente di riferimento nell’esperienza emotiva di una persona, è il primo contesto esperienziale all’interno del quale i sintomi assumono una funzione precisa per il funzionamento relazionale del gruppo di persone che ne fanno parte.

Le difficoltà che emergono nel sistema-famiglia creano una tensione emotiva che di solito viene vissuta prevalentemente dal soggetto portatore del sintomo; egli si fa carico, attraverso la manifestazione della sintomatologia, di distogliere i membri della famiglia dall’affrontare in modo manifesto le proprie difficoltà di relazione, accentrando l’attenzione su di sé. Sono fortemente convinta che il benessere possa essere ricercato a partire dalla prevenzione, durante l’infanzia, attraverso il sostegno genitoriale e che, aiutare le famiglie nei momenti di crisi o passaggi del suo ciclo vitale, possa impedire il sorgere di problematiche complesse sia del singolo individuo che dell’intero sistema familiare.

ALCUNE DELLE AREE DI INTERVENTO:

  • Sostegno all’infertilità
  • Sostegno alla genitorialità
  • Sostegno genitori e famiglie adottive
  • Consulenza Psicologica
  • Sostegno Individuale
  • Sostegno di Coppia
  • Sostegno Familiare
  • Mediazione
  • Intervento in età evolutiva
  • Valutazioni psico-diagnostiche
Condividi